Il Lago dei Cigni diretto da Giuseppe Picone al Teatro San Carlo

Il lago dei cigni Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo Balletto in un prologo e quattro atti Coreografia RICARDO NUÑEZ da Marius Petipa e Lev Ivanov Scene e costumi Philippe Binot Principessa Odette/Odile polina Semionova Principe Siegfried Roberto Bolle Direttore David Garforth

Dal 30 marzo al 3 di aprile al Teatro San Carlo va in scena Il lago dei cigni. Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij, coreografia di  Ricardo Nuñez ripresa da Patrizia Manieri, direttore Aleksej Baklan. Per quattro recite, il palcoscenico del Massimo napoletano accoglie il balletto più amato di sempre. Protagonista il Corpo di Ballo del Lirico diretto da Giuseppe Picone e le étoiles Marianela Nuñez, Maia Makhateli e Vadim Muntagirov.

 

 

“Se si pensa a un balletto classico che continua a esercitare il suo fascino inalterato, la mente corre immediatamente a Il lago dei cigni – dichiara Giuseppe Picone- composto nel 1875 esso costituisce un mix perfetto di amore, inganno e tradimento”.

 

Il Lago dei cigni racconta la tormentata storia d’amore tra la principessa Odette, trasformata ogni notte in un cigno bianco dal malvagio mago Rothbart, e il principe Sigfried che promette di liberarla.

 

 

“Una grande prova per un Corpo di Ballo – continua Picone – riuscire a mettere in scena un balletto come questo significa esser dotati di grande tecnica”. Un ritorno alla massima tradizione dove lo spettatore si lascia assorbire dall’intramontabile storia tra peccato e purezza.

 

“Arrivato l’incarico di Direttore del Corpo di Ballo – conclude Picone – avevo promesso che nel 2019 avremmo portato in scena Il Lago dei Cigni. Contro ogni previsione ci siamo riusciti. Sono molto soddisfatto del grande lavoro fatto col Corpo di Ballo”.

di Teresa Mori